Autotrapianto

Si tratta di una tecnica innovativa d’autotrapianto che consiste nel trasferimento di unità follicolare, da una zona all’altra del capillizio.
La zona donatrice si trova nella parte posteriore della nuca e nelle regioni laterali, dove i follicoli hanno un’alta densità e un buon diametro ma soprattutto non contengono recettori per il diidrotestosterone.
Questa caratteristica consente ai bulbi trapiantati di non cadere più per tutta la vita.
L’autotrapianto con tecnica FUE è indicata anche in casi di cicatrici e per infoltimento di sopracciglia e barba.
L’autotrapianto FUE non prevede tagli per cui non restano cicatrici.
Nell’autotrapianto FUE viene utilizzato uno strumento chiamato micro punch di circa 1mm, con il quale si prelevano le unità follicolari composte da uno o più bulbi. La zona donatrice viene anestetizzata.

Fase di prelievo
La fase di prelievo per una mega sessione è di circa tre ore e le unità vengono immerse in una soluzione fisiologica.

Fase d’impianto
La fase d’impianto dura 3/4 ore consiste nell’inserire le unità follicolari una ad una secondo il verso naturale di crescita.

Progetto dell’intervento
Per progettare un intervento è necessario misurare la densità follicolare e il diametro della zona donatrice e di quella ricevente.

Solo in questo modo è possibile stabilire quante sedute sono necessarie e il risultato ottenibile.

Accortezze dopo l’intervento
I capelli possono essere lavati dopo 1/2 giorni, entro 15/20 giorni le unità follicolari attecchiscono, entro 10/15 giorni cadono le crosticine la zona di prelievo tornerà come prima. Entro tre mesi i capelli trapiantati cadono per favorire la crescita di nuovi. Il risultato inizia ad essere visibile dopo sei mesi, mentre l’ottimale è dopo 12 mesi.